Da Costa: “Bologna? Avrei dovuto avere un ruolo nel club, ma la società…”

Angelo Da Costa ha parlato ai microfoni de Il Corriere dello Sport a proposito del suo addio al Bologna:

“Non tutto va sempre come credi e in quest’ultimo anno ho avuto alcuni problemi con alcune persone. Avrei dovuto avere un ruolo nel club, ma poi non è arrivata alcuna proposta concreta e mi sono reso conto che lavorare con gente con cui non condividi le stesse idee non è affatto facile. Mihajlovic? È un bravo allenatore, ma fuori dal campo però non condivido più alcune sue idee. Non voglio fare polemiche, con lui ho lavorato tanto fin dai tempi della Samp passando anche momenti difficili. Skorupski è un ragazzo semplice e umile, quando è arrivato dicevano che era uno che si comportava così così e in invece è stato esemplare. Un lavoratore incredibile, fortissimo fra i pali e che può fare ancora di più. Ravaglia invece deve giocare, l’ho conosciuto che era un ragazzino sette anni fa e ora deve avere l’opportunità di mostrare il suo valore. Gli devono essere concessi errori, anche lui è un portiere molto forte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.