Mihajlovic: “Barrow può partire in panchina! Turnover? Ho deciso”

Così Sinisa Mihajlovic ha presentato la sfida in programma domani contro l’Udinese:

“Con la Fiorentina è stata una delle nostre migliori prestazioni fuori casa. I ragazzi hanno fatto tutto quello che avevo chiesto. Volevo che tutti dessero il 100% in campo, sia i titolari che i subentranti. Turnover? Cambierò solo chi devo cambiare per forza. Non ci sarà Dominguez perché è squalificato: mi dispiace perché a Firenze ho visto per la prima volta il ragazzo che abbiamo preso. Ha fatto la sua miglior partita da quando è a Bologna. Un altro che si sta comportando bene è Paz che fino ad ora ha avuto poche opportunità ma si è sempre allenato bene, e quando ha avuto le sue opportunità ha messo in campo qualità: mi sto ricredendo su di lui. Ha i suoi pregi e i suoi difetti ma è un giocatore affidabile. Sono contento anche per Dijks e Skov Olsen che si stanno riprendendo. Barrow? Cercherò di cambiare il meno possibile: se lascerò fuori Barrow sarà perché voglio premiare Vignato, che ogni volta che gioca sa dare cose importanti. Quindi non sarebbe una bocciatura per Musa. O domani o sabato sicuramente Vignato partirà titolare. Mercato per Paz? Vedremo quello che succede. Aspettiamo di capire se Denswil va via perché in quel caso, al di là di Paz, qualcuno dovremo prenderlo. Attacco? Ci sono Barrow e Palacio, poi Vignato e in futuro Vergani. La questione si gestisce scontandogli qualche minuto. Per esempio facendo un po’ di turnover ma a partita in corso. Una partita giocherà di più uno e la partita dopo il contrario… come con il misurino della farmacia. Skov Olsen punta? Tutti potrebbero farlo, anche Orsolini e Soriano, però non è il ruolo di nessuno. Io cerco sempre di mettere i giocatori nelle condizioni di poter dare il massimo, poi per 15 20 minuti possono farlo tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.