De Leo: “Medel potrebbe giocare titolare già domani”

Emilio De Leo ha presentato così oggi in conferenza stampa la sfida di domani contro la Spal:

“Domani potrebbe già giocare Medel? Difficile dirlo. È un acquisto importante che ci aiuta a colmare quel buco che avevamo a centrocampo e può rivelarsi fondamentale come ogni elemento della nostra rosa. Schouten? È un centrocampista con delle caratteristiche che ci mancavano: onestamente è presto per dire chi giocherà titolare, bisogna vedere come maturano certi meccanismi e certe alchimie. Per l’attacco serve stabilire delle gerarchie? Noi abbiamo la possibilità di variare in corsa a seconda delle esigenze e dello stato di forma di ciascuno. Al momento è fondamentale essere efficaci. Quando ci sono degli intoppi sorgono sempre dubbi su tutto il reparto, ma la diversità offensiva che abbiamo noi è solo un vantaggio. Cosa abbiamo osservato in SPAL-Atalanta? Che sono organizzati, e dopo una giornata di campionato non è poco. Hanno un reparto offensivo complementare e che offre varie soluzioni, che sanno mettere in pratica. C’è forte empatia tra gruppo e allenatore e giocano con una certa leggerezza che li rende pericolosi. Noi, di contro, abbiamo le idee chiare e siamo concentrati sui nostri obiettivi. Come giudica l’inizio non straripante di Dijks? Il fatto che magari faccia una salita in meno è testimonianza di una certa maturità di pensiero. Se poi non è ancora incisivo come l’anno scorso è perché siamo all’inizio e deve trovare ancora la sua quadra ideale. Noi dobbiamo rispettare gli equilibri di squadra e le caratteristiche di ognuno, non vogliamo limitare la spinta di nessuno. Come gestire la situazione straordinaria di Mihajlovic? Io penso che ognuno dentro di sé abbia delle sensazioni e delle emozioni forti. La risposta per gestirle deriva dalla concentrazione sui propri obiettivi, ora dopo ora e giorno dopo giorno. Anche a Verona, all’intervallo, ci siamo chiesti come migliorare in quella specificità, senza farci prendere da emozioni più grandi. Focalizzarci sul lavoro è il miglior modo di rispettare il mister”.

Fonte conferenza stampa: Tmw

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.