Poli: “Mihajlovic determinate, lo abbiamo seguito fin dal primo giorno”

Ai microfoni di MC Sport, il centrocampista del Bologna Andrea Poli ha analizzato la stagione dei rossoblù. Queste le sue parole:

SALVEZZA – “Abbiamo fatto una grande cavalcata, ci siamo messi a disposizione del mister che ha messo grande determinazione per cambiare qualche idea tattica. Noi lo abbiamo seguito fin dal primo giorno e una settimana dopo abbiamo vinto a San Siro. È stato un finale di stagione esaltante, è stato bravo e coraggioso il tecnico a venire al Bologna e aiutarci a salvare il club. In pochi avrebbero accettato un incarico del genere. Noi siamo un gruppo che ha sempre messo tutto in campo, anche quando non venivano i risultati ci ha sempre creduto e ha sempre lottato. Abbiamo sistemato delle cose, abbiamo giocato con più consapevolezza delle nostre qualità. Siamo una squadra importante, forte che avrebbe meritato di più nel girone d’andata”.

RESPONSABILITÀ – “Questo Bologna è una squadra che sta dimostrando di essere difficile da battere, con qualità importanti. A gennaio sono arrivati giocatori importanti che hanno contribuito a questa salvezza. Col senno di poi non saprei rispondere, il calcio va giocato e non so cosa avremmo potuto fare se avessimo cominciato prima in questa condizione. Abbiamo lottato a testa alta con tutti. Il Bologna è una squadra tosta e difficile da battere. Dobbiamo fare anche noi squadra un mea culpa, non bisogna scaricare le responsabilità al tecnico, anche noi abbiamo sbagliato. Non mi piace dare la colpa agli altri, cerco sempre di capire dove io sbaglio e di migliorarmi”.

MIHAJLOVIC – “Tanti aspetti tattici sono cambiati e abbiamo trovato un’alchimia incredibile. Il primo giorno il tecnico era convinto che ce l’avremmo fatta a raggiungere la salvezza. Bisogna avere dei grandi attributi per arrivare in un momento del genere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.